Il viaggio inizia da Sedico e passando per l'innevato Brennero alle prime luci dell'alba ci dirigiamo verso la Germania.

La prima città che visitiamo è Ulm caratterizzata dalla splendida cattedrale gotica col particolare campanile. Raggiunta Kassel la nostra attenzione viene focalizzata dai meravigliosi giardini con piante secolari del vastissimo parco Karlsaue. Amburgo ci accoglie con molteplici aree verdi e corsi d'acqua, ma anche con eleganti strade che ne denotano la ricchezza.

Attraversato il confine Danese siamo giunti a Odense, patria del famoso scrittore ottocentesco Hans Cristian Andersen che viene ricordato nelle vie del centro storico attraverso i personaggi delle sue fiabe. La visita al Castello di Egeskov e alla Cattedrale di Roskilde, ove riposano i vari Regnanti succeduti dal 986 al 1972, ci lascia un sentimento di maestosità regale. Il vento freddo non ci scoraggia nel visitare Copenaghen, con la sua vasta distesa di canali e isole, di piste ciclabili e monumenti. Da sottolineare i palazzi neoclassici sormontati da guglie e torrette. Il nostro cammino prosegue con l'escursione ai Castelli della Selandia settentrionale, quello di Frederiksborg e quello di Kronborg, conosciuto come il Castello di Amleto di Shakespeare. Rimaniamo impressionati dalla ricchezza, dalla sontuosità e dallo sfarzo della Monarchia Danese d'un tempo.

Il lunghissimo ponte di Oresundsbron, inaugurato nel 2000 e lungo 7,8 Km, con linea ferroviaria a doppio binario per alta velocità e autostrada a quattro corsie, ci offre il giusto collegamento dalla Danimarca alla Svezia. Arrivati a Malmo visitiamo il Turning Torso, l'edificio più conosciuto di tutta la Scandinavia. Progettato dal famoso architetto spagnolo Calatrava è alto 190 metri e i suoi 54 piani si avvitano verso il cielo con una sensazione di instabilità.

Qualche ora di traghetto ci riporta in Germania, a Berlino. Qui ammiriamo una città moderna che, dopo la seconda Guerra Mondiale e la caduta del muro, è stata ricostruita da illustri architetti con edifici e quartieri all'avanguardia. Nell'ex Germania dell'est visitiamo poi Dresda dove troviamo il teatro dell'opera, il grandioso complesso barocco e la terrazza panoramica con i suoi affascinanti giardini. Dresda è ancora più bella la sera quando i monumenti illuminati si riflettono sul fiume Elba con tutto il loro splendore, e le piazze si riempiono di artisti di strada. Sopraggiunti a Norimberga ci godiamo una breve passeggiata nel centro storico imperiale dove abbiamo potuto ammirare il castello, le chiese, e la bella fontana barocca.

Dopo circa 3800 Km percorsi siamo rientrati a Sedico.

Ringrazio tutta la compagnia che ha partecipato a questo magnifico viaggio...

Valentina

 
Salva Segnala Stampa Esci Home