sabato 25 novembre 2017  -  Fai diventare questo sito la tua Home Page   Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti   Scrivici   Feed Rss  Facebook 
 
Home page
Da leggere subito
Chi siamo
Dove siamo
Le nostre attività
Ospitalità Ctg
Notizie Ctg
Siti e news territoriali Ctg
Come associarsi
Sconti ai Soci
accordi Siae,Enpals,ecc.
Documenti utili
CampagneSocial
Link e utilità diverse
Area riservata dirigenti
 
 
 
Siti e news territoriali Ctg


Home Page > Siti e news territoriali Ctg > WWW.CTGVENETO.IT > Le notizie dai comitati e gruppi > Le diverse culture del gruppo La Mongolfiera di Badia

Le diverse culture del gruppo La Mongolfiera di Badia
dalla Festa della polenta a Marino Parodi alla Ferrara delle novelle rinascimentali

 

La cultura non è solo quella con la C maiuscola, per pochi eletti o eruditi. La cultura che invece porta avanti il gruppo CTg la Mongolfiera di Badia è una cosa più complessa e completa, con varie sfaccettature, che spazia dall’anima popolare, a quella più intima, a quella legata alla storia e alla bellezza.

La riprova è facile scorrendo il programma dell’associazione in questa ripresa autunnale che ha visto una nutrita rappresentanza del gruppo essere presente al Pellegrinaggio regionale di Venezia e il giorno  dopo a una serata in compagnia presso la Festa Regionale della Polenta, che è ormai giunta al 29° anno di edizione e che si svolge proprio a Badia, ma nella sua frazione di Villa D’Adige. Fu in questo lembo di terra – allora Villa Bona, che si incunea così tanto nel confinante Veronese da essere addirittura  parte della Diocesi Scaligera anche ai giorni nostri - che pochi anni dopo la scoperta dell’America, secondo precisi studi storici,  nel 1554 si iniziò la coltivazione in maniera estesa e ad uso alimentare del Mais americano. La Festa regionale della Polenta, che vede migliaia e migliaia di presenza ogni anno, non è quindi solo un’occasione di cultura gastronomica popolare, ma anche la memoria di come cambiò l’agricoltura e l’alimentazione umana dopo la scoperta del Nuovo Mondo.  Per l’occasione – essendosi tenuto a Giugno proprio a Badia il biennale raduno dei Polentari d’Italia  - la Presidente del gruppo Ctg, Loretta Guerrini Dal Ben, ha donato agli organizzatori della Festa uno dei disegni su cartoncino eseguiti dai Giò Madonnari per l’occasione. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più classica la cultura sviluppata invece a inizio ottobre all’Abbazia della Vangadizza, con l’organizzazione di un incontro con Marino Parodi, noto scrittore, psicologo, terapeuta, docente, che ha sviluppato negli anni una ricerca sulla coscienza, sulla potenzialità della mente e sull’interiorità a tutto tondo,  tracciando un percorso  in cui scienza, spiritualità,  religione e psicologia si incontrano in armonia.

“ Felicità e guarigione da ogni sofferenza: Utopia o realtà? Scienza e religione a confronto": questo il tema, accattivante, che tocca tutti, che è stato trattato nella serata e che ha visto riempirsi la sala convegni di soci e simpatizzanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Culturale, ma anche turistico, l’ultimo appuntamento di questo scorcio di stagione. E’ infatti in programma per domenica 28 ottobre un’uscita dal titolo “Ferrara come non l’avete mai vista. Aa passeggio per la città, sulle orme di novelle e facezie ferraresi”.

Oggi è una tranquilla città di campagna, ma la città al tempo degli estensi ha conosciuto anni d’oro, a capo di un piccolo ma prestigioso e molto influente ducato. Di quell’epoca  resta anche una serie di novelle (talvolta un po’ spinte), racconti fantastici, leggende e aneddoti spesso simpatici.  Storie che probabilmente si raccontavano a corte o che nascevano da pettegolezzi, ma rigorosamente ambientate in precisi luoghi della città. Marco Mari (ferrarese doc che ha recentemente raccolto - e pubblicato in un libro - molte di queste novelle e facezie)  condurrà il gruppo per le vie di Ferrara alla ri-scoperta dei vari siti, palazzi, personaggi citati nel testo e – in maniera assolutamente originale e simpatica – attraverso quelle vecchie storie  racconterà la città… e saranno possibili sorprese che non si possono anticipare !!!  e  altrimenti che sorprese sono ???

Ritrovo e partenza con auto proprie, domenica 28 ottobre 2012, alle ore 14  del pomeriggio, dal parcheggio del Foro Boario, davanti al Monumento dei Caduti.  Rientro a Badia in serata, con possibile successiva “pizzata” da concordare all’iscrizione. Nessuna quota da pagare (ma possibilità di poter liberamente acquistare una copia del libro; di certo l’autore non si arrabbierà …).

(alberto ferrari)


 

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente

Da leggere subito  | Chi siamo  | Dove siamo  | Le nostre attività  | Ospitalità Ctg  | Notizie Ctg  | Siti e news territoriali Ctg  | Come associarsi  | Sconti ai Soci  | accordi Siae,Enpals,ecc.  | Documenti utili  | CampagneSocial  | Link e utilità diverse  | Area riservata dirigenti
 
  CTG - Via della Pigna, 13/a - 00186 Roma (RM) - tel. 06.679.50.77 - fax 06.697.56.174 - ctg@ctg.it - C.F. 80206690580
Sito ufficiale CTG Centro Turistico Giovanile - Copyright © 2017 CTG - Powered by Soluzione-web -
 
  SantaBona Hospites Itinerari Veneti Servizio offerto da  Soluzione