giovedì 25 maggio 2017  -  Fai diventare questo sito la tua Home Page   Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti   Scrivici   Feed Rss  Facebook 
 
Home page
Da leggere subito
Chi siamo
Dove siamo
Le nostre attività
Ospitalità Ctg
Comunicazione e news
Notizie e siti locali Ctg
Come associarsi
Sconti ai Soci
accordi Siae,Enpals,ecc.
Documenti utili
CampagneSocial
Link e utilità diverse
Area riservata dirigenti
 
 
 
Chi siamo


Home Page > Chi siamo > La storia

La storia
Il Ctg nasce il 23 aprile 1949

Il Ctg nasce di fatto il 23 aprile 1949, “sul campo”, allorché da Torino partirono in treno alla volta di Ginevra 150 giovani. E’ da questo episodio che prende avvio l’idea di dar vita ad un’Opera nazionale in seno alla Gioventù Italiana di Azione Cattolica. La fondazione ufficiale del Ctg  viene infatti deliberata dal Consiglio superiore della Giac riunito a Firenze il 18 giugno dello stesso anno.

Primo presidente ne è lo stesso presidente nazionale della Giac, Carlo Carretto, mentre vicepresidente è nominato Enrico Dossi, instancabile motore della neonata associazione. L’operazione è benevolmente vista da Luigi Gedda, presidente generale dell’Azione Cattolica e da Pio XII che benedice personalmente la bandiera dell’associazione (madrina Livia Andreotti)  ed esalta in uno storico discorso al Ctg  i valori umani ed educativi insiti nel turismo.

Fino al 1963 i presidenti della Giac sono automaticamente anche i presidenti del Ctg ( a Carretto succedono Mario Vittorio Rossi, Enrico Vinci e Silvio Bettocchi ), mentre in quell’anno si ha il primo congresso elettivo che porta il vicepresidente storico e grande animatore del Ctg, Enrico Dossi, alla carica di presidente nazionale. Sono anni di  successi e travolgente espansione, tanto che, per esigenze di spazio, la sede si sposta da via della Conciliazione 1 a via Alberico II, nei pressi di Castel S.Angelo.  


 Nel secondo congresso gli succede Umberto Amadigi, sotto la cui presidenza vi è la confluenza della F.A.R.I. turismo, organizzazione della Gioventù Femminile di AC, mentre nel terzo congresso del 1970, presidente Salvatore Indelicato, si sancisce la piena autonomia dell’associazione dall’Azione Cattolica, pur riaffermando la fedeltà alle sue origini e alla sua ispirazione cristiana. Nel maggio1971 la Cei approva ufficialmente lo statuto ed il Ctg entra a far parte della Cnal, la Consulta per l’apostolato dei laici.  La scelta dell’autonomia non è però indolore e l’associazione è costretta a ridimensionarsi finanziariamente, lasciando la gestione della Domus Pacis, di Eurtravel e di altre attività di servizio. Nel 1971 nasce, per iniziativa del Ctg,  il CITS (Comitato d’intesa per il turismo sociale dei lavoratori e dei giovani) che stabilisce  la sede presso il Ctg, ma da cui se ne allontanerà in seguito divenendo organizzazione autonoma di case per ferie.

Nel Congresso del 1973 è eletto presidente Lamberto Terzuoli, ma si ha la dolorosa uscita del gruppo nazionale che si dedica all’organizzazione dei viaggi.. La scissione, guidata da Luigi Vedovato, porta fuori dal Ctg numerosi elementi brillanti e quasi tutto l’apparato romano. E’ la nascita del CTS.

Sono anni difficili quelli che seguono,  in cui si succedono come presidenti Giovanni Pelassa e Saverio Gaudio. Sono anni di contrasti, ma anche di ricerca, in cui l’associazione si apre alle tematiche più generali del tempo libero e dell’ambiente. Sono gli anni in cui si fa la scelta di essere, per il turismo, più “anima” che “agenzia”.

Qui, crediamo, termina la storia, ma solo nel senso che il resto è attualità dei giorni più vicini a noi.
Il congresso di Chianciano del 1986 segna l’inizio del superamento delle diatribe e  svolta con forza verso il futuro con l’elezione a presidente di Norberto Tonini, che sarà  poi riconfermato anche nel 1990. Gli succedono, nel segno della continuità ideale e progettuale, nel 1994 Dante Coronese e nel 1998 Alberto Ferrari, poi riconfermato anche nel 2002.

Il congresso di Assisi del giugno 2006 segna invece una novità: per la prima volta è una donna ad essere eletta presidente,  Maria Pia Bertolucci.  E' il quattordicesimo presidente nazionale nella storia dell’associazione, confermato anche nel Congresso di Rimini nel 2010.

Attualmente, dal Congresso di Verona svoltosi nel 2014, il Presidente nazionale  è Giuseppe Marangoni che, con il nuovo Consiglio e la Presidenza in carica, ha impresso slancio alle iniziative e attività, segnando nuove prospettive per un'associazione che guarda al futuro.


Sette invece i consulenti ecclesiastici nazionali incaricati dalla Cei a svolgere il loro servizio in associazione con Missio Canonica e cioè, nell’ordine, mons. Federico Sargolini, mons. Giuseppe Lanave, mons. Giuseppe Rovea, don Sergio Nadotti, mons. Francesco “Checco” Rosso , mons. Guido Lucchiari e, dal 2015, mons. Luigi Romanazzi, attualmente in carica.


 

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente

Da leggere subito  | Chi siamo  | Dove siamo  | Le nostre attività  | Ospitalità Ctg  | Comunicazione e news  | Notizie e siti locali Ctg  | Come associarsi  | Sconti ai Soci  | accordi Siae,Enpals,ecc.  | Documenti utili  | CampagneSocial  | Link e utilità diverse  | Area riservata dirigenti
 
  CTG - Via della Pigna, 13/a - 00186 Roma (RM) - tel. 06.679.50.77 - fax 06.697.56.174 - ctg@ctg.it - C.F. 80206690580
Sito ufficiale CTG Centro Turistico Giovanile - Copyright © 2017 CTG - Powered by Soluzione-web -
 
  SantaBona Hospites Itinerari Veneti Servizio offerto da  Soluzione