Il fantastico scenario dei Giardini e delle rovine di Ninfa aspetta tutti i soci del CTG per una piacevole e indimenticabile passeggiata.

Pacchetto esclusivo per i soli soci CTG che comprende il trasporto da Latina o Latina Scalo, ingresso, visita dell'Oasi e dell'Abbazia di Valvisciolo a soli 20€.

 

Il giardino di Ninfa è un giardino all’inglese realizzato sulle rovine di una città medievale chiamata Ninfa, sorta intorno all’XI secolo d. C. lungo la via Pedemontana, che attraversava la pianura pontina passando ai piedi dei monti Lepini. Piccola come estensione ma strategicamente importante, nel 1297 Ninfa divenne di proprietà della famiglia Caetani. Verso la fine del 1300 fu distrutta da una guerra e il sito venne abbandonato completamente fino agli anni Venti del Novecento, quando Ninfa rinacque con la creazione dell’omonimo giardino attuata dai membri della famiglia Caetani.

Il percorso di visita si snoda all’interno del giardino tra ruderi di case, chiese, edifici pubblici e palazzi nobiliari, dove la vegetazione si fonde con le rovine creando un tutt’uno armonioso e suggestivo. Si cammina sotto grandi alberi e lungo piccoli ruscelli che formano giochi d’acqua prima di gettarsi nel fiume Ninfa, tra piante non comuni o provenienti da Paesi lontani, portate nel giardino dagli stessi Caetani.
Il giardino di Ninfa oggi è gestito dalla fondazione “Roffredo Caetani di Sermoneta” ed è aperto da aprile a ottobre il primo sabato del mese e la successiva domenica; il giardino apre inoltre la prima domenica di novembre, la terza domenica di aprile, maggio e giugno, e nelle principali festività (Pasqua, Pasquetta, 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno, 15 agosto). In queste date c’è la possibilità di visitare anche un piccolo giardino all’italiana di impostazione seicentesca.
La visita è guidata e dura un’ora circa, lungo un percorso a tappe di circa 1.5 km.
 
Per informazioni e prenotazioni:
 
Oppure contattare il Referente regionale
Riccardo Pece 347- 8833599
 
Salva Segnala Stampa Esci Home