sabato 25 novembre 2017  -  Fai diventare questo sito la tua Home Page   Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti   Scrivici   Feed Rss  Facebook 
 
Home page
Da leggere subito
Chi siamo
Dove siamo
Le nostre attività
Ospitalità Ctg
Notizie Ctg
Siti e news territoriali Ctg
Come associarsi
Sconti ai Soci
accordi Siae,Enpals,ecc.
Documenti utili
CampagneSocial
Link e utilità diverse
Area riservata dirigenti
 
 
 
Documenti utili


Home Page > Documenti utili > Documenti sul turismo sociale, sostenibile, solidale, ... > Non esistono i cattivi viaggiatori

Non esistono i cattivi viaggiatori
esistono viaggiatori male informati

Aitr, l'Associazione Italiana del Turismo Responsabile, cui aderisce anche il Ctg, ha dato alle stampe un agile opuscolo con alcuni consigli per viaggiare in maniera rispettosa dell'ambiente, delle culture e delle persone che si incontrano.

Ve lo proponiamo qui di seguito:

 Cosa vuol dire
turismo responsabile e sostenibile


Il turismo responsabile è il turismo attuato
secondo principi di giustizia sociale ed economica
e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture.
Il turismo responsabile riconosce la centralità
della comunità locale ospitante e il suo diritto
a essere protagonista nello sviluppo turistico
sostenibile e socialmente responsabile del
proprio territorio. Ognuno di noi può contribuire
a essere un “buon viaggiatore”, attento al mondo
e alle persone che lo circondano, seguendo
alcune semplici norme di comportamento prima,
durante e dopo il proprio viaggio.


Prima
• Cerca il maggior numero di informazioni possibili sul
Paese che stai per visitare: storia, cultura, economia,
natura, religione, cucina… e magari anche qualche
espressione nella lingua locale
• Se puoi, scegli operatori turistici, compagnie aeree
e hotel che si impegnano nei confronti delle comunità
ospitanti e dell’ambiente.


Durante
• Ricordati che la vacanza è anche un momento di
confronto con una cultura diversa. Cerca di adattarti agli
usi e costumi locali, senza imporre le tue abitudini e
stili di vita.
• Anche se hai pagato per la tua vacanza, rispetta le
regole del posto: non impuntarti per ottenere privilegi
ed eccezioni e non adottare comportamenti offensivi
o altezzosi. Informati sulla pratica della mancia e
dell’elemosina.
• Indossa un abbigliamento consono e non troppo
appariscente, soprattutto nei luoghi di culto. Non
ostentare ricchezza e lusso in contrasto con il tenore di
vita locale.
• Supporta le manifestazioni culturali e l’artigianato
locale: porterai a casa dei “veri” ricordi e aiuterai la
popolazione del Paese visitato. Informati sulla pratica e
i limiti del mercanteggiamento dei prezzi.
• Il mondo è bello perché è vario: instaura rapporti
corretti e cordiali con le popolazioni locali, senza
pregiudizi. Adotta però anche cautela ed equilibrio: non
esiste il “buon selvaggio”.
• Usa i servizi gestiti dalla popolazione locale, in
particolare i trasporti e le strutture ricettive. In questo
modo conoscerai meglio il Paese e la gente che lo abita
e favorirai l’economia locale.
• Lascia solo le tue impronte e non lasciare traccia
del tuo passaggio: no a rifiuti e graffiti. Non prendere
souvenir dagli ambienti naturali e dai siti archeologici.
Non acquistare prodotti fatti con piante o animali a
rischio estinzione (es. avorio, pelli, conchiglie…).
• Negli ambienti naturali, in particolare nelle aree
protette, cerca sempre di seguire i sentieri: non
disturbare piante, animali e l’ambiente in cui vivono.
Visita le aree protette a piccoli gruppi e accompagnato
da una guida esperta, meglio se del posto.
• Chiudere un rubinetto o spegnere l’aria condizionata
e le luci quando si esce dall’hotel aiutano a non
sprecare acqua ed energia, risorse preziose per tutto
il pianeta.
• Le persone non sono parte del paesaggio. Chiedi il
permesso prima di far loro delle foto.
• Divertiti a provare la cucina locale: per quella italiana
o internazionale hai tempo tutto l’anno!
• Ricordati che non esistono popolazioni antropolo-
gicamente orientate alla prostituzione, che il consenso
dei minorenni è irrilevante, che la collusione di
famiglie, albergatori, poliziotti non è un alibi. La legge
italiana persegue i reati sessuali commessi all’estero
dagli italiani.


Dopo
• Quando torni a casa rifletti su ciò che hai visto e su
chi hai conosciuto. Se hai preso impegni con la gente
del luogo (invio di cartoline, foto o altri piccoli favori),
cerca di mantenerli.
• Se hai notato situazioni gravi e intollerabili, segnalale
al tuo agente di viaggio o al Tour Operator e informa
AITR (info@aitr.org).


 
 scarica il depliant
Spaziatore
Scarica file   Non esistono cattivi viaggiatori
esistono viaggiatori male informati
Spaziatore
decalogoaitr.pdf

Tipo documento: PDF File
Dimensione: 171.888 Bytes
Tempo download: 48 secondi circa con un modem 28,8 Kb/s
Spaziatore

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente

Da leggere subito  | Chi siamo  | Dove siamo  | Le nostre attività  | Ospitalità Ctg  | Notizie Ctg  | Siti e news territoriali Ctg  | Come associarsi  | Sconti ai Soci  | accordi Siae,Enpals,ecc.  | Documenti utili  | CampagneSocial  | Link e utilità diverse  | Area riservata dirigenti
 
  CTG - Via della Pigna, 13/a - 00186 Roma (RM) - tel. 06.679.50.77 - fax 06.697.56.174 - ctg@ctg.it - C.F. 80206690580
Sito ufficiale CTG Centro Turistico Giovanile - Copyright © 2017 CTG - Powered by Soluzione-web -
 
  SantaBona Hospites Itinerari Veneti Servizio offerto da  Soluzione